I clienti oltre all’online iniziano a richiedere di più

I mobile coupon della propria zona preferiti dal 51% dei consumer; il 52% valuta positivamente i retailer che utilizzano la tecnologia per migliorare la In-Store Shopping Experience. Lo studio di Zebra Technologies Corporation

Image courtesy of Feelart at FreeDigitalPhotos.net

Image courtesy of Feelart at FreeDigitalPhotos.net

Per avere successo nel business dei punti vendita la strada da seguire è l’offerta di servizi location-based, come coupon e altre offerte personalizzate basate sulla geolocalizzazione dell’utente, strumenti in grado di incidere positivamente sulla In-Store Shopping Experience.
Mobile, Smartphone e Social quindi diventano strumenti al servizio dei business locali, che attraverso la conoscenza e l’analisi dei comportamenti e delle preferenze dell’utente/cliente, sono in grado di migliorare il customer engagement.
Lo conferma lo studio di Zebra Technologies Corporation “Global Shopper Study”: 2000 consumer intervistati in 12 Paesi (tra cui anche l’Italia) preferiscono i servizi geolocalizzati, e l’utilizzo di tecnologia anche nel negozio per facilitare gli acquisti.
Uno studio completo ed esaustivo, che fotografa le abitudini dei consumer e le loro preferenze riguardo lo shopping online e nei negozi, con uno sguardo alla tecnologia e all’uso dei dispositivi mobile.
Il primo dato che emerge è che la maggior parte degli intervistati (32%) chiede alle aziende di utilizzare i dati personali  per customizzare la propria esperienza, seguito dalla richiesta di ricevere offerte personalizzate via mail piuttosto che in negozio (18%). L’SMS viene preferito anche alla mail.

studio_zebra_1
Tra le opzioni di acquisto, la più gettonata è l’acquisto online e la consegna a casa, menzionata dal 62% degli intervistati, seguita dall’acquisto in store e consegna a casa (52%), e dall’acquisto online e ritiro presso il negozio (22%).
Riguardo i servizi all’interno del negozio, i consumer sono chiari: la maggioranza preferisce i coupon localizzati, seguito dall’invio di email che riassumono l’acquisto, e dall’invio di una mappa del negozio per facilitare gli acquisti.

Potresti legger Anche....  SEO-SELLING - Scrivere per vendere o scrivere per Google??

Il ruolo del Mobile

I device mobile giocano un ruolo importante nelle preferenze e nelle abitudini dei consumer.
A partire dall’adesione ai Mobile Loyalty Programs e dai benefit che ne conseguono: per esempio, la maggior parte degli intervistati aderisce ai Mobile Loyalty Programs per ricevere sconti e coupon per acquisti in store, seguito dall’invio di coupon nel momento in cui si è nel negozio, e dalla notifica di offerte a breve termine.
Il mobile poi viene utilizzato anche durante il processo di acquisto, principalmente per cercare informazioni sul negozio (50%), cercare un negozio per l’acquisto di determinati prodotti (42%), paragonare prodotti e prezzi (37%).

studio_zebra_2

La in-store shopping experience

Passando da una dimensione “virtuale” ad una fisica, sono molte le variabili che incidono sulle preferenze di acquisto dei consumer nei negozi, e che migliorano considerevolmente la shopping experience: prima fra tutte l’offerta e la disponibilità di prodotti (58%), il personale addetto ad aiutare il cliente (39%), e la tecnologia che favorisce il self-service (18%).
Lo shopping instore spesso viene preferito anche ai negozi virtuali, per una serie di ragioni: per provare o guardare i prodotti, per la disponibilità e scelta di prodotti, per gli sconti e la facilità con cui si possono cambiare o riportare indietro i prodotti.

studio_zebra_3

211980_orig

Like-MLM Strategies con la sua piattaforma Versione 4.0 (2016) ha unito magistralmente il retailing online (e-commerce store) con la possibilità di aggiungere illimitati “Stores” in modalità retailing offline, dove, grazie all’utilizzo di un terminale connesso alla rete, da spazio alla globalità, permettendo a tutte le Aziende, attraverso un’unica applicazione centralizzata di risolvere:

  1. Problemi di Fatturazione
  2. Creazione e gestione di un CRM Centralizzato
  3. Vendita online
  4. Vendita offline
  5. Pagamenti tramite ATM (Bancomat/Carte di credito) fisiche (con lettore POS)
  6. Gestione più magazzini (magazzino centrale, online, magazzini di ogni punto vendita)
  7. Tracciamento dei punti vendita dal sito a seconda della geolocalizzazione o filtri di ricerca specifici (CAP, indirizzo, città, ecc)

Se vuoi maggiori informazioni contattaci allo 3392247119 oppure scrivici una mail a andreatamburelli@gmail.com

Nella infografica qui sotto ecco spiegato “Cosa desiderano i clienti dal mercato online”

cosa cercano i clienti infografica

Andrea Tamburelli
CEO at | | + posts

Laureato in informatica, con un master in comunicazione digitale e web marketing ed una specializzazione triennale in Consulenza Retailing.
Specializzato in strategie di vendita e Network Makreting, consulente per numerose startup di successo, contributor per diversi autori d'oltreoceano, per reports, white papers e blogposts.
Dal 2010 Titolare di Like-MLM Strategies, l'unica azienda in Italia con la caratteristica di fornire ad aziende di network marketing o reti di vendita, assistenza software, consulenza startup e fornitura strumenti e strategie di vendita e gestione.
Detentore del brevetto di Like-MLM Diamond, un software con algoritmi speciali per il conteggio ed analisi dei piani compensi per il network marketing.
Fornisce piattaforme e strategie innovative di vendite focalizzate sulla fusione dell'online e della vendita tradizionale.

Potresti legger Anche....  E-Commerce: i 4 elementi che fanno impennare le vendite

Commenti

Commenti

Lascia un commento